In memoria di Cheryl

ci rivedremo in cielo

2018-11-02

“Per te tutto è amore, gioia, pace!!” le dicevo prendendola in giro durante il ritorno da un viaggio a Medjugorje, come se tutte quelle cose fossero delle favole! In realtà, Cheryl Esteban nei dieci o forse più anni che l’ho conosciuta ha vissuto ogni circostanza nell’amore, nella gioia e nella pace. Lo posso testimoniare.

Nata il primo settembre 1978, Cheryl, filippina di origine, è venuta a lavorare da Imarika circa sette anni fa. In questi anni si è distinta per l’allegria, la serenità, l’affabilità. Era una ragazza decisa, determinata, ha lavorato in modo perseverante, conquistandosi l’affetto nostro e di numerose clienti. Anche se a volte discutevamo, non conservava alcun rancore nel cuore, era subito pronta a riconciliarsi.

Tutti quelli che l’hanno conosciuta hanno memoria della sua risata coinvolgente - era pronta al sorriso Chery -, della sua fede incrollabile e della sua attenzione sul lavoro.

È stata una mia dipendente ma soprattutto è stata un’amica e mi mancheranno il suo forte abbraccio, le cene o i pranzi assieme, i caffè… mi mancherà tutto. Quando c’era Cheryl, potevano esserci periodi di crisi economica, burrasche, non si riusciva ad essere tristi e senza speranza. Cheryl portava speranza!

Ha vissuto gli ultimi tre anni della sua vita in balia di un tumore maligno al cervello. È stata provata duramente, eppure non le è mai mancato il sorriso, la voglia di vivere, la gioia appunto. Ci veniva a trovare, persino ad offrirci il caffè. Ha lottato in questi tre anni per sé e per la sua bambina eppure il Signore l’ha voluta con sé. Solo per un poco abbiamo goduto della sua presenza!

Io so che lei vive e che è presente ora più di quanto non lo sia mai stata… e le sono grato perché mi ha lasciato un grande insegnamento, quello di amarci e di stare nella gioia, qualsiasi siano le circostanze.

Grazie Cheryl, ci riabbracceremo in Cielo!

˙